.PATRIMONIO E COLLEZIONI
//Archivio fotografico

Nel 1999 la Fondazione Centro Culturale Valdese, la Società di studi valdesi e la Tavola valdese hanno dato vita all’Archivio Fotografico Valdese (AFV) che raduna i fondi fotografici di proprietà dei tre enti. Di rilevante importanza documentale e artistica, dichiarato nel 2002 di notevole interesse storico dal Ministero per i Beni e le Attività culturali ha una consistenza di circa 37.000 fototipi, tra i quali dagherrotipi, lastre al collodio, stampe all’albumina, alla gelatina, in molti casi firmate e datate a partire dalla metà del XIX secolo, provenienti da studi fotografici e da fotografi amatori.

La ricchezza delle immagini dell’archivio permette di ripercorrere, attraverso luoghi e personaggi significativi, un secolo di storia della Chiesa valdese in Italia (pastori, maestri, eventi celebrativi, templi, scuole, opere assistenziali, attività ecclesiastiche) e delle Valli valdesi (l’evoluzione del paesaggio urbano e rurale, della realtà sociale, delle attività economiche, dei trasporti, ecc.).

Parte di questo materiale è di proprietà della Fondazione Centro Culturale Valdese ed è oggetto di un programma di restauro, catalogazione e digitalizzazione consultabile sul portale del Patrimonio Culturale Valdese.

.FONDO BERT DAVIDE

Il fondo è costituito da 265 lastre negative, 82 positivi su carta (stampe all’albumina) e un album, prodotti dal fotografo Davide Bert (1843-1918) tra il 1872 e il 1910, realizzate dopo aver rilevato lo studio di Henri Jahier, il primo fotografo di Torre Pellice.
La sua produzione fotografica comprende ritratti e paesaggi delle Valli valdesi; di una certa rilevanza è la realizzazione di un volume fotografico intitolato “Souvenir du Bicentenaire de la Glorieuse Rentrée” in occasione delle celebrazioni del 1889.

.FONDO MISSIONARI

Il fondo è composto da due album e fotografie sciolte per un totale complessivo di 97 fototipi. Le foto rappresentano i missionari valdesi in Africa. Uno degli album è stato realizzato in occasione della esposizione internazionale di Milano del 1906 nel contesto della sezione “Gli Italiani all’Estero“.

.GALLERIA

5×1000 e altri modi per sostenere la Fondazione Centro Culturale Valdese